Coppettazione - A.S.D. CENTRO SCIENZE MOTORIE E SHIATSU

Vai ai contenuti

Menu principale:

Coppettazione

Attività


LA COPPETTAZIONE  è una tecnica terapeutica utile a facilitare la circolazioni di energia, sangue e linfa. Facilita anche la peristalsi intestinale e può migliorare la digestione.
È un’antica tecnica terapeutica della medicina cinese e non solo. La coppettazione si pratica anche nel continente africano e anche in Russia. Consiste nell’applicare sulla pelle delle coppette la cui pressione interna è stata ridotta attraverso il riscaldamento. L’applicazione  delle coppette fa sì che la pelle e lo strato muscolare superficiale sia risucchiato e trattenuto dentro la coppetta.
In alcuni casi la coppetta – mentre l’aspirazione è attiva – può essere fatta scivolare  inducendo una diffusa aspirazione di pelle e muscoli in aree specifiche del corpo. Storicamente l’uso di questa tecnica viene fatto risalire a  Ge Hong, famoso taoista esperto di alchimia e fitoterapia.

Le indicazioni

Le aree del corpo trattate

Malattie respiratorie: bronchite cronica e asma

Regione dorsale alta

Malattie dell’apparato digestivo: diarrea, gastrite acuta e cronica

Regione addominale peri-ombelicale, regione dorsale mediana

Sindromi dolorose:
- sindrome della spalla fredda
- cefalee resistenti ed emicrania
- lombalgie

Regione posteriore e anteriore della spalla affetta
Regione parietale e occipitale
Regione dorsale bassa e regione lombare

Disturbi ginecologici:
- infertilità e mestrui irregolari
- leucorrea
- crampi uterini

Regione lombare
Regione lombare e periombelicale
Regione sotto-ombelicale

Varie
- raffreddore comune
- insonnia

Regione dorsale alta
Regione dorsale mediana e bassa


Questa pratica terapeutica di origini antiche è tuttora in uso;  è specialmente indicata per la terapia del dolore, per i trattamento di disturbi gastro-intestinali, per malattie polmonari (tosse e asma) e per molte altre patologie.

La coppettazione svolge la sua azione terapeutica attraverso:
- la stimolazione della circolazione di energia e sangue nell’area trattata;
- la facilitazione della circolazione linfatica;
- il miglioramento  dei movimenti peristaltici e favorendo la secrezione dei fluidi digestivi, nelle patologie del sistema digestivo.

La coppettazione è controindicata  se la pelle non è integra; durante la gravidanza, non va eseguita né sulla regione addominale, né sulla regione lombosacrale.
Le coppette vengono lasciate in sede per una decina di minuti e la frequenza delle sedute varia in base alla patologia da trattare, in taluni casi è quotidiana, in altri bisettimanale o una sola volta alla settimana.

La coppettazione, per il raggiungimento di una maggiore efficacia terapeutica è spesso associata al trattamento Shiatsu, che lo può precedere o  seguire.



Torna ai contenuti | Torna al menu